CAI - Escursione NOTTURNA Foresta Demaniale di Roccarainola

Stampa 

cai escursione notte.jpg

Escursione  NOTTURNA Foresta Demaniale di Roccarainola

Club Alpino Italiano Sottosezione di Roccarainola  - CAI Napoli

 

Percorso (A/R):

Centro Servizi Fossa Agnone 350m , Sentiero Botanico, Sentiero Costa di Pietra, Veduta del Sindaco 750m

 

Difficoltà: EE (Escursionista Esperto)

Dislivello salita: 400m;

Durata: 5 ore (compreso soste)

Lunghezza Totale 10,5km

Acqua assente in tutta la Foresta

 

Obbligatoria la prenotazione contattando i Direttori di Escursione:

Massimo Parisi 3290447269

Giovanni Tafuro 3273844700

Alfonso Paolo Napolitano 3934369639

Marianna Mascolo 3400580879

 

Appuntamento : Centro Servizi Fossa Agnone ore 20:30

https://www.google.com/maps/search/?api=1&query=Foresta+Regionale+di+Roccarainola&query_place_id=ChIJRdW4qpRNOhMRqhc-8b03mDw

 

Come raggiungere la Foresta Regionale di Roccarainola:

 

Dal casello di Tufino immettersi sulla statale 7bis in direzione Napoli,. Dopo Hotel Maddaloni,

girare a dx direzione Roccarainola. Superato un passaggio a livello della Circumvesuviana girare

a sx e seguire indicazioni ‘’Palazzo Saraceno’’ e successivamente indicazioni ‘’Centro Servizi

Fossa Agnone Foresta Regionale Roccarainola’’

 

 

2.1

Note descrittive Partendo dall’ingresso di Fossa Agnone si svolta a destra dove comincia il sentiero CAI

236 che costeggia, da un lato, l’area di coltivazione sperimentale del castagno da frutto e, dall’altro, l’area

pic-nic 1.

Si procede attraversando per intero la località Costa di Pietra dove la vegetazione è composta

prevalentemente dal ceduo misto di roverella, carpino bianco, carpino nero, orniello e acero. Il sottobosco,

oltre che la presenza di felci, vede la predominanza della tipica macchia mediterranea (origano, alloro,

biancospino, arrivando al primo punto panoramico dove faremo sosta per goderci il panorama dell’Area

Nolana, Monte Somma. golfo di Napoli e Monte Fellino, tutto da 450m slm. . Poi si prosegue per una

serpentina,in salita, che porta fino al Dottoriello -Veduta del Sindaco (750 m slm).

Al ritorno Dal Dottoriello si prosegue per Cisterna del Faggitiello (dove vedremo un albero secolare

Quercus cerris (Cerro)-età >100 anni ) e si percorrerà in discesa tratto asfaltato (strada di servizio) per poi

imboccare sentiero che riporta verso l’uscita della foresta.

 

Cenni storici :

Come tutti i luoghi del Partenio posti di briganti,carbonai e di neviere..

 

Itinerario :

Carta Sentieri Parco Regionale del Partenio – CAI AV

IGM 1:25.000

 

Criticità :

• Da Fossa Agnone piccola pendenza per poi raggiungere il primo punto panoramico del

sentiero botanico, in alcuni tratti la fitta vegetazione impedisce ogni forma di luce

(naturale/Luna o artificiale/luci della città) quindi necessario camminare con lampada

frontale restando al centro del sentiero per mancanza di staccionata a bordo sentiero.

• Serpentina che porta fino al Dottoriello -Veduta del Sindaco in salita.(1km)

 

Percorso: terreno/erba 80% 20%asfalto

 

Attrezzatura necessaria:

-OBBLIGATORIA:Mascherina,lampada frontale con doppia ricarica di batterie, scarponi da trekking (alti)

con suola vibram o simile,repellente antipuntura zecche e insetti, indumenti idonei alla

stagione, protezione da pioggia/vento,

-CONSIGLIATI: dotazioni personali di acqua almeno 2L, barrette energetiche, sali minerali, cena a sacco

ricevitore GPS o smartphone con l’app GeoResQ installata

 

A V V E R T E N Z E

a) I tempi di percorrenza sono calcolati in eccesso.

b) I Direttori di escursione si riservano di modificare in tutto o in parte l'itinerario in considerazione delle

condizioni meteorologiche e/o in caso si determino situazioni pericolose.

c) I Direttori per la loro responsabilità si riservano di escludere dalla propria escursione i partecipanti non adeguata-

mente attrezzati e allenati.

d) I partecipanti sollevano i Direttori e la Sezione e Sottosezione da qualsivoglia responsabilità per qualsiasi incidente o

inconveniente dovuti alla propria personale imperizia o alla mancata osservanza delle regole dell’andare in

montagna

e) I partecipanti si impegnano a rispettare rigorosamente gli orari stabiliti dal Direttore di escursione.

f) L'escursionismo E, EE, EAI, EEA e Cicloescursionismo sono attività potenzialmente pericolose se non praticate con

adeguata prudenza e cognizione di causa.

CONDIZIONI FISICHE:

Si richiede buona preparazione fisica in particolare per le escursioni di difficoltà classificate E (Escursionismo), EE(Escursionismo per Esperti), EAI (Escursionismo in Ambiente Innevato), EEA (Escursionismo per Esperti con

Attrezzatura), Cicloescursionismo e senso di responsabilità a ciascuno dei partecipanti.

 

COSTO: Gratuito per I SOCI CAI

 

Per i NON SOCI CAI  ci sarà da versare quota per assicurazione

Escursione  NOTTURNA Foresta Demaniale di Roccarainola

Club Alpino Italiano Sottosezione di Roccarainola  - CAI Napoli

 

Percorso (A/R):

Centro Servizi Fossa Agnone 350m , Sentiero Botanico, Sentiero Costa di Pietra, Veduta del Sindaco 750m

 

Difficoltà: EE (Escursionista Esperto)

Dislivello salita: 400m;

Durata: 5 ore (compreso soste)

Lunghezza Totale 10,5km

Acqua assente in tutta la Foresta

 

Obbligatoria la prenotazione contattando i Direttori di Escursione:

Massimo Parisi 3290447269

Giovanni Tafuro 3273844700

Alfonso Paolo Napolitano 3934369639

Marianna Mascolo 3400580879

 

Appuntamento : Centro Servizi Fossa Agnone ore 20:30

https://www.google.com/maps/search/?api=1&query=Foresta+Regionale+di+Roccarainola&query_place_id=ChIJRdW4qpRNOhMRqhc-8b03mDw

 

Come raggiungere la Foresta Regionale di Roccarainola:

 

Dal casello di Tufino immettersi sulla statale 7bis in direzione Napoli,. Dopo Hotel Maddaloni,

girare a dx direzione Roccarainola. Superato un passaggio a livello della Circumvesuviana girare

a sx e seguire indicazioni ‘’Palazzo Saraceno’’ e successivamente indicazioni ‘’Centro Servizi

Fossa Agnone Foresta Regionale Roccarainola’’

 

 

2.1

Note descrittive Partendo dall’ingresso di Fossa Agnone si svolta a destra dove comincia il sentiero CAI

236 che costeggia, da un lato, l’area di coltivazione sperimentale del castagno da frutto e, dall’altro, l’area

pic-nic 1.

Si procede attraversando per intero la località Costa di Pietra dove la vegetazione è composta

prevalentemente dal ceduo misto di roverella, carpino bianco, carpino nero, orniello e acero. Il sottobosco,

oltre che la presenza di felci, vede la predominanza della tipica macchia mediterranea (origano, alloro,

biancospino, arrivando al primo punto panoramico dove faremo sosta per goderci il panorama dell’Area

Nolana, Monte Somma. golfo di Napoli e Monte Fellino, tutto da 450m slm. . Poi si prosegue per una

serpentina,in salita, che porta fino al Dottoriello -Veduta del Sindaco (750 m slm).

Al ritorno Dal Dottoriello si prosegue per Cisterna del Faggitiello (dove vedremo un albero secolare

Quercus cerris (Cerro)-età >100 anni ) e si percorrerà in discesa tratto asfaltato (strada di servizio) per poi

imboccare sentiero che riporta verso l’uscita della foresta.

 

Cenni storici :

Come tutti i luoghi del Partenio posti di briganti,carbonai e di neviere..

 

Itinerario :

Carta Sentieri Parco Regionale del Partenio – CAI AV

IGM 1:25.000

 

Criticità :

• Da Fossa Agnone piccola pendenza per poi raggiungere il primo punto panoramico del

sentiero botanico, in alcuni tratti la fitta vegetazione impedisce ogni forma di luce

(naturale/Luna o artificiale/luci della città) quindi necessario camminare con lampada

frontale restando al centro del sentiero per mancanza di staccionata a bordo sentiero.

• Serpentina che porta fino al Dottoriello -Veduta del Sindaco in salita.(1km)

 

Percorso: terreno/erba 80% 20%asfalto

 

Attrezzatura necessaria:

-OBBLIGATORIA:Mascherina,lampada frontale con doppia ricarica di batterie, scarponi da trekking (alti)

con suola vibram o simile,repellente antipuntura zecche e insetti, indumenti idonei alla

stagione, protezione da pioggia/vento,

-CONSIGLIATI: dotazioni personali di acqua almeno 2L, barrette energetiche, sali minerali, cena a sacco

ricevitore GPS o smartphone con l’app GeoResQ installata

 

A V V E R T E N Z E

a) I tempi di percorrenza sono calcolati in eccesso.

b) I Direttori di escursione si riservano di modificare in tutto o in parte l'itinerario in considerazione delle

condizioni meteorologiche e/o in caso si determino situazioni pericolose.

c) I Direttori per la loro responsabilità si riservano di escludere dalla propria escursione i partecipanti non adeguata-

mente attrezzati e allenati.

d) I partecipanti sollevano i Direttori e la Sezione e Sottosezione da qualsivoglia responsabilità per qualsiasi incidente o

inconveniente dovuti alla propria personale imperizia o alla mancata osservanza delle regole dell’andare in

montagna

e) I partecipanti si impegnano a rispettare rigorosamente gli orari stabiliti dal Direttore di escursione.

f) L'escursionismo E, EE, EAI, EEA e Cicloescursionismo sono attività potenzialmente pericolose se non praticate con

adeguata prudenza e cognizione di causa.

CONDIZIONI FISICHE:

Si richiede buona preparazione fisica in particolare per le escursioni di difficoltà classificate E (Escursionismo), EE(Escursionismo per Esperti), EAI (Escursionismo in Ambiente Innevato), EEA (Escursionismo per Esperti con

Attrezzatura), Cicloescursionismo e senso di responsabilità a ciascuno dei partecipanti.

 

COSTO: Gratuito per I SOCI CAI

 

Per i NON SOCI CAI  ci sarà da versare quota per assicurazione